[☆ Dies irae || ✓ PDF Read by ↠ Giuseppe Genna]

Dies irae By Giuseppe Genna,

  • Title: Dies irae
  • Author: Giuseppe Genna
  • ISBN: 9788804637561
  • Page: 355
  • Format: Paperback
  • A Vermicino, un giorno dell estate 1981, il piccolo Alfredino resta intrappolato in un pozzo artesiano Si mobilitano i soccorsi, arriva addirittura il presidente della Repubblica Pertini, e la Rai trasmette una diretta allucinatoria di 18 ore, che ipnotizza l Italia intera e ne muta per sempre la storia mediatica Il mistero del nuovo romanzo di Giuseppe Genna ruota attorA Vermicino, un giorno dell estate 1981, il piccolo Alfredino resta intrappolato in un pozzo artesiano Si mobilitano i soccorsi, arriva addirittura il presidente della Repubblica Pertini, e la Rai trasmette una diretta allucinatoria di 18 ore, che ipnotizza l Italia intera e ne muta per sempre la storia mediatica Il mistero del nuovo romanzo di Giuseppe Genna ruota attorno all esistenza di un video che mostra alcuni uomini che gettano il bambino nel pozzo Quell assassinio serv al condizionamento mentale di un intero popolo attraverso il canale televisivo Chi possiede quel video Viene usato per ricattare i Potenti e il Palazzo I misteri raggiungono l apice all inizio degli anni Novanta, quando esplode la finta rivoluzione, anch essa mediatica, di Tangentopoli Tra i personaggi che attraversano questi intrighi con i loro problemi esistenziali, affettivi, personali, il principale proprio quello dell autore, che vive esperienze drammatiche e grottesche alle prese con la scrittura di un libro totale, definitivo, che sul modello di Underworld di Don DeLillo inventa un intreccio poliziesco sofisticato ed esagerato per raccontare 25 anni di storia d Italia.
    Dies irae A Vermicino un giorno dell estate il piccolo Alfredino resta intrappolato in un pozzo artesiano Si mobilitano i soccorsi arriva addirittura il presidente della Repubblica Pertini e la Rai tra

    One thought on “Dies irae”

    1. WM1 Cosa abbiamo qui Il primo capitolo di Dies irae un colpo basso sferrato dall alto di una prosa che mi ha incantato, prima di lancinarmi e farmi piangere, perch adesso lo so, so cosa vuol dire avere un figlio figlia, nel mio caso , io so quanto progetto e fatica, quanta semplicemente vita si dedica e si riversa e prende forma in un figlio, il pensiero il sesso la gravidanza il travaglio il parto, l aria che brucia prima la pelle e poi i polmoni, il pianto, il neonato non sa dove si trova e pe [...]

    2. 1 2 IL POZZO ARTESIANO DEL L IPER MODERNOHo difficolt a parlare di questo libro perch molte sono le suggestioni, gli spunti, le riflessioni e i pareri che mi suscita Opinioni perlopi positive, di certo mai davvero negative so solo che se affermassi di aver amato Dies Irae non direi qualcosa di sbagliato, semmai di impreciso Posso infatti scrivere d averlo amato e odiato allo stesso tempo, e ho il presentimento che l autore ne sarebbe contento.Cercher adesso di procedere con dis ordine, tentando [...]

    3. Un testo notevole, che non dovr essere dimenticato E sicuramente una delle produzioni pi interessanti degli anni Duemila, sintomo di una mutazione in atto all interno della letteratura italiana Il testo guarda con devozione al capolavoro di DeLillo Underworld Avere un punto di riferimento cos nobile gi di per s un valore Il rischio era di produrre una pallida copia dell originale, ma Genna, fortunatamente, riesce ad andare oltre trasferisce le strutture di Underworld all interno della societ ita [...]

    4. storie che si incrociano, storie che talvolta si sfiornano nella stessa citt , nello stesso periodo, a volte nello stesso luogo ma che solo a tratti s incontrano storie difficili, brutali, e tra esse anche quella dell autore,non saprei quanto realmente autobiografica e comunque ci vuole lo stesso un coraggio incredibile a mettersi cos a nudo sullo sfondo, la storia degli ultimi decenni, tra avvenimenti destinati a far parte dell immaginario collettivo e manovre dietro le quinte, chiss quanto ver [...]

    5. Qua si racconta di ci che ha passato l Italia a partire dagli anni Ottanta, dello stupro a cui questo Paese stato sottoposto stupro mediatico, culturale, politico, addirittura antropologico Un fenomeno di degenerazione etica ed estetica forse soltanto accaduto , simile a un disastro naturale enigmaticamente accurato nella sua distruttivit , o forse frutto come pensa e ricostruisce l autore di una vasta cospirazione ordita da chi vuole sfuggire al tribunale della ragione Non spaventi il pensiero [...]

    6. Librone questo, ci ho messo un po a finirlo e chiaramente non lo capir completamente, ma d altronde che cosa c da capire Quanto c di vero in quanto scrive Genna non lo sapr mai, nessuno dei servizi mi chiamer per informarmi Comunque su internet si trova un po di tutto, specialmente sui siti di controinformazione o su quello dell autore giugenna Andiamo con ordine, Genna conosciuto ai pi come scrittore di gialli o come coautore di Carmilla rivista telematica veramente molto interessante secondo m [...]

    7. Un romanzo che copre un arco temporale che va dal 1981 al 2006.Dalla morte di Alfedrino Rampi, il bambino caduto nel pozzo a Vermicino, Genna snocciola la storia del paese Italia, passando per Gelli, la P2, il processo Calvi, la nascita di Milano 3, la caduta del muro di Berlino, Tangentopoli, la guerra in Iraq, i servizi segreti.La fa scorrere, la storia del paese Italia, attraverso la vicenda di tre personaggi principali, Paola C alle prese con la fuga dal suo trauma, Monica B figlia della Mil [...]

    8. A Genna non manca il talento, n il coraggio Un ambizioso libro monstre sulle trame italiane degli ultimi decenni, oscure e asfittiche come il pozzo in cui si consuma la Prima Grande Tragedia in Diretta Tv Non tutto allo stesso livello, ma nel complesso un gran bel libro.

    9. La mia recensione di Dies Irae su Il Colophon Rivista di letteratura di Antonio Tombolini Editore dium il colophon recens

    10. Il sunto del libro tutto nella copertina, bisogna guardarla con attenzione G un poeta psicotico pericoloso, perche ha in dono la capacit di dir bene senza farsi intendere A volte si fa invece intendere fin troppo bene In entrambi i casi sempre in modo affascinante Testo interessante per chi nato agli inizi degli anni 70, o prima Per chi nato dopo i nomi di Craxi, Pertini o Vermicino potrebbero risultare vuoti di significato Romanzo orrorifico per le ipotesi che connette e per le accurate descriz [...]

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *